30 settembre a Mola di Bari: Canti Migranti – musica dai porti del mondo

30 settembre a Mola di Bari: Canti Migranti – musica dai porti del mondo

Dall’Italia al Portogallo, sino ad arrivare in America latina, il repertorio di Canti Migranti esplora generi musicali appartenenti a nazioni con un’importante storia marittima.
Dal Fado di Lisbona, tradizionalmente noto per essere nato dal canto di un marinaio, alla milonga, al vals o al tango argentino, dalle rancheras messicane, all’habanera cubana, sino ad arrivare alla canzone classica napoletana, i viaggi dell’uomo nella storia di queste nazioni, sono stati cruciali per determinare la grande affinità sonora e tematica fra questi generi musicali.
Il repertorio proposto comprende brani di autoria di Luisa Notarangelo, cantante e ideatrice del progetto Canti Migranti, brani editi nel suo album Terras de Portugal (2014), brani di tradizione portuense italiana e brani di rinomati compositori latino-americani tra cui Carlos Gardel, Sebastian Iradier, Abundio Martinez, J.C.Cobián .
Canti migranti è un viaggio musicale tra culture che hanno accolto ed integrato tradizioni letterarie e musicali europee, fondendole, e che per questa ragione assumono molti punti di contatto.

Gli studi antropologico-musicali del cileno Miguel Angel Vera Sepulveda (1999) sui generi musicali portuensi (Tango, Fado, Ranchera, Vals criollo, Vals Porteño, Bolero) hanno evidenziato che il trait d’union culturale di questi generi è l’ambiente della marginalità, delle classi operaie e della prostituzione, legato alla vita quotidiana a ridosso dei porti; i temi ricorrenti sono: la gelosia, il tradimento, l’abbandono, il sentimento di fatalismo e nostalgia per un amore che non si può vivere, le bettole, il malaffare, la vita di quartiere, la partenza e la nostalgia della propria terra lontana.

sabato 30 settembre h 30.30 Sala Etrusca di Palazzo Pesce

Articoli correlati:

Scritto da La Redazione

Pubblicato il 13 settembre 2017

Sìì il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *